Un colpo di pistola al volto, ferito Telefonino  e telecamere al setaccio

Un colpo di pistola al volto, ferito
Telefonino e telecamere al setaccio

I carabinieri stanno cercando di scovare l’autore del tentato omicidio di un giovane marocchino al quale hanno sparato nella serata di martedì 14 maggio a Villa d’Adda.

Il cellulare del diciannovenne ferito e le immagini di alcune telecamere della videosorveglianza della zona. Sono questi gli elementi sui quali stanno lavorando i carabinieri di Calusco che indagano sul fermento del giovane marocchino al quale hanno sparato un colpo di pistola al volto martedì sera, 14 maggio, lungo il viale delle Industrie a Villa d’Adda, la strada che collega la galleria con il paese.

Il ragazzo, marocchino irregolare, è giunto in Italia solo qualche mese fa, risulta senza fissa dimora e incensurato: è ricoverato all’ospedale «Papa Giovanni XXIII» di Bergamo, non è in pericolo di vita, ma i medici gli hanno indotto il coma farmacologico per la localizzazione delle ferite, in pieno volto.


Leggi di più acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di giovedì 16 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA