Unibg, all’appello mancano 600 alloggi  E gli affitti schizzano alle stelle: più 5%

Unibg, all’appello mancano 600 alloggi
E gli affitti schizzano alle stelle: più 5%

Al netto dei nuovi iscritti, in forte crescita, il fabbisogno di posti letto per gli universitari rimane molto alto. Il libero mercato non riesce a dare risposte: gli annunci sono pochi e i prezzi si aggirano sui 300 euro per una stanza.

La domanda di affitti si impenna e il mercato resta inaccessibile anche e soprattutto per gli studenti universitari. Ecco perché oggi, ancor più di ieri, resta valido l’appello del rettore Remo Morzenti Pellegrini che negli ultimi mesi ha più volte chiesto alla cittadinanza di mettere a disposizione le case sfitte agli universitari. Molti privati hanno già aderito e Unibg lo scorso luglio ha lanciato anche un nuovo bando (in scadenza il 10 settembre) per cercare nuovi spazi alternativi nei territori di Bergamo e Dalmine. Basta? No, perché i numeri degli iscritti sono in rapida crescita come raccontato in un ampio servizio su L’Eco di ieri: se il trend verrà confermato si va verso quota 24 mila iscritti con un più 25% per le lauree magistrali e soprattutto con molti studenti in arrivo da fuori regione. È nei loro confronti che gli appelli del rettore attendono risposte.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 24 agosto 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA