Università e social, Bg in cattedra Pagina Facebook prima a gennaio

Università e social, Bg in cattedra
Pagina Facebook prima a gennaio

L’Università di Bergamo si conferma anche a gennaio la prima università statale in Italia per gestione strategica della propria pagina Facebook ufficiale:

L’Ateneo aveva già raggiunto i vertici della classifica a settembre 2015. Il risultato emerge dal rapporto dell’Università di Palermo che ha rilevato il dato in base ai parametri di Likealyzer, un servizio di monitoraggio dell’attività social e delle pagine ufficiali degli Atenei, tra cui quella di Bergamo: «Un risultato che accogliamo con grande soddisfazione perchè dietro al dato c’è la volontà dell’Ateneo di essere un soggetto attivo e aperto al dialogo con i nostri studenti e con il territorio attraverso un canale orizzontale e immediato come Facebook – come spiega il Rettore Remo Morzenti Pellegrini - Lo dimostra la costante crescita di questo canale, dove le informazioni, le opportunità e le iniziative promosse dall’Università vengono condivise in modo semplice ed efficace, ma soprattutto accessibile».

Likealyzer, come altre piattaforme di monitoraggio dei social media, misura le performance delle pagine Facebook secondo diversi indicatori e parametri, da una parte di carattere puramente quantitativo, come il numero di like o il reach ossia il numero di singoli utenti o account che hanno visualizzato un determinato contenuto, dall’altra parte di carattere qualitativo, come apertura della pagina alle interazioni o varietà dei contenuti pubblicati. Il punteggio fornito è dunque un punteggio globale sulla gestione strategica della pagina e non sul singolo indicatore. «Per la seconda volta la piattaforma di social media monitoring utilizzata dall’Università degli Studi di Palermo premia gli sforzi che stiamo facendo per coinvolgere e informare la comunità dell’ateneo – commenta Andrea Cuman, social media manager di Ateneo - Nonostante non abbiamo le dimensioni e i numeri dei grandi e mega atenei, che ci penalizzerebbero sui parametri quantitativi o sui singoli indicatori di performance, è certamente un risultato lusinghiero e un riconoscimento di un’efficace gestione strategica della presenza dell’Università di Bergamo su Facebook».


© RIPRODUZIONE RISERVATA