Urne aperte in 21 comuni dalle 7 alle 23 Ecco come si vota. Lo scrutinio in diretta

Urne aperte in 21 comuni dalle 7 alle 23
Ecco come si vota. Lo scrutinio in diretta

Oggi l’election-day anche in bergamasca si vota in 21 comuni, in tutto 46 candidati. Lo scrutinio a partire dalla chiusura dei seggi. Spoglio in tempo reale sul nostro sito.

Si vota oggi dalle 7 alle 23, subito dopo inizierà lo spoglio e nel corso della nottata si avranno i risultati. A Bergamo si vota in 21 comuni: Albano Sant’Alessandro, Arzago d’Adda, Averara, Blello, Brembate Sopra, Calusco d’Adda, Carona, Cisano Bergamasco, Curno, Fornovo San Giovanni, Gandino, Leffe, Mezzoldo, Mozzo, Nembro, Oltre il Colle, Parzanica, Solto Collina, Sovere, Villa d’Adda e Villongo. Il ministero dell’Interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto, dovranno esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale. Per i Comuni sotto i 15 mila abitanti, come nel caso dei 21 centri bergamaschi chiamati al voto oggi, la scheda (una sola e di colore azzurro) riporta all’interno di appositi rettangoli i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, a fianco dei quali sono riportati i contrassegni della lista a cui il candidato è collegato. L’elettore, con la matita copiativa che verrà consegnata dagli addetti del seggio insieme alla scheda, potrà tracciare un segno sul nome del candidato sindaco o sulla lista. Il voto per il sindaco e per il Consiglio sono uniti: votare per un candidato sindaco significa votare la lista che lo appoggia.

È possibile esprimere il voto di preferenza per i candidati consiglieri comunali, scrivendo il nominativo del consigliere comunale nelle righe stampate sotto il contrassegno della lista di appartenenza dei candidati votati. Il ministero ricorda che le preferenze devono essere manifestate, esclusivamente, per candidati compresi nella lista votata. Nei Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti ogni elettore può manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale. Nei Comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti, invece, ogni elettore può manifestare non più di due voti di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale: nel caso di espressione di due preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, a pena di annullamento della seconda preferenza. Nei comuni con popolazione sino a 15.000 abitanti si procede al turno di ballottaggio solo in caso di parità di voti fra i due candidati alla carica di sindaco che hanno ottenuto il maggior numero di voti. Tutti i candidati e le liste su L’Eco di Bergamo in edicola.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 11 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA