Val di Scalve, la sfida di Chiara  Un’agenzia per le case in affitto ai turisti
Chiara Duci

Val di Scalve, la sfida di Chiara
Un’agenzia per le case in affitto ai turisti

Nel maggio del 2018 ha aperto «Living Scalve», una vera e propria agenzia che gestisce appartamenti conto terzi, specializzatosi proprio nel campo degli affitti brevi.

Una laurea all’Università degli Studi di Bergamo sul tema dell’ospitalità turistica in Valle di Scalve, un tirocinio in un’agenzia immobiliare e la voglia di costruirsi un futuro in ambito turistico a casa sua. È nata così l’idea di Chiara Duci, 29 anni, di Vilminore di Scalve, che nel maggio del 2018 ha aperto «Living Scalve», una vera e propria agenzia che gestisce appartamenti conto terzi, specializzatosi proprio nel campo degli affitti brevi. «L’idea è nata – racconta – quando, nel corso di un tirocinio che ho fatto in un’agenzia immobiliare, dove ho conosciuto Piera Abati che anche oggi collabora con me, abbiamo visto che la risposta alla messa in affitto di appartamenti per brevi periodi era davvero positiva».

Nelle valli bergamasche, gli immobili registrati negli uffici competenti come case vacanza per affitti turistici brevi sono 864. Ma quelle messe realmente sul mercato degli affitti (non solo per periodi che contino meno di 30 giorni) potrebbero essere invece molte di più, tra le 6 e le 10 mila. Ma, spiegano gli esperti, al di là di quelle «certificate», la maggior parte delle altre non rientra in una casistica di affitti di qualità.


Un’intera pagina sull’edizione de «L’Eco di Bergamo» in edicola sabato 14 oppure sulla copia digitale, acquistabile a 0,99 euro sul sito www.ecodibergamo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA