Giovedì 10 Luglio 2014

Una bambina con il cuore di fragola

così il pranzo diventa un gioco

Il pranzo diventa un gioco

Fusilli per creare una folta chioma ricciuta, un cuore di fragola e il pranzo è servito, ma con una marcia in più: è così bello che i bambini non possono proprio resistere. E’ questo il segreto di Jeab, thailandese d’origine e bergamasca d’adozione: crea per la sua bimba piatti colorati, divertenti e originalissimi. Ecco la ricetta di un pranzo: per realizzarlo ci vuole un po’ di pazienza, ma è sicuramente un’idea da copiare.

Nella cucina di Jeab i meloni diventano raffinatissime rose. Sembrano sculture, piccole opere d’arte, mangiarle è un peccato, eppure… Com’è difficile resistere! Intagliare geometrie floreali è un mestiere antico in Thailandia, paese d’origine di questa giovane mamma, bergamasca d’adozione. Per lei, appassionata di cucina fin da bambina, insegnante di lingua Thai, da quando è venuta ad abitare in città, dopo aver sposato un bergamasco, dedicarsi a questa attività è “un modo per rilassarmi e per coltivare una grande passione”, ma anche un’occasione per tenere vivo un legame con le tradizioni del suo Paese.

Ha una bambina allegra e curiosa che a settembre incomincerà ad andare alla scuola dell’infanzia, e con lei deve dispiegare tutta la sua abilità di cuoca: “Non è una mangiona – spiega con un sorriso – ed è molto selettiva. A seconda del momento e dell’umore, mangia solo quello che le piace”. E così Jeab ha deciso di cercare un sistema per rendere ogni pasto un momento speciale. “Vorrei anche – spiega – che la mia bambina si abituasse a mangiare di tutto, verdura e frutta compresa”. Così nascono i suoi piatti speciali.

Leggi qui tutta la ricetta: http://www.santalessandro.org/2014/07/jeab-cosi-pranzo-diventa-gioco/

© riproduzione riservata