Venerdì 23 Luglio 2010

Procol Harum in Provincia
Un concerto che farà storia

Sabato 24 luglio i Procol Harum, una vera leggenda, si esibiranno nell'unica data italiana, a Bergamo, nel palazzo della Provincia di Via Tasso. Concerto a ingresso libero, sino ad esaurimento posti. La sgrammaticatura del nome ha fatto leggenda (verrebbe dal latino, «procul harum»: oltre, lungi da queste cose), la canzone A Whiter Shade Of Pale ha fatto costume e soldi a palate. Il pezzo del popolare gruppo inglese ai tempi venne ripreso dai Dik Dik col titolo Senza luce.

Legioni di appassionati hanno ballato quel lentaccio psichedelico, compreso il presidente Ettore Pirovano, che ancora lo porta nel cuore, essendo anche musicista.

Quella dei Procol Harum non è solo musica adatta a un paese per vecchi, anche se evoca suggestioni antiche di un'epoca in bilico tra figli dei fiori e psichedelia. Siamo nella primavera del 1967 quando il singolo già citato vende mezzo milione di copie in tre settimane, solo in Inghilterra. La canzone, come tutti sanno, si ispira ad un'aria bachiana; ha successo per la maestosa solennità dell'organo suonato da Matthew Fisher. Quel singolo inaugura l'epopea del cosiddetto «art rock». Accanto a Fisher troviamo Gary Brooker al canto e al piano, Barry B. J. Wilson alla batteria, Robin Trower alla chitarra, Dave Knights al basso. Oggi il gruppo è nelle mani di Brooker, Trower è diventato un leggendario chitarrista blues, Fisher ha alimentato una discografia di qualità, seppur marginale.

Senza luce naturalmente non è il solo hit dei Procol Harum. Nello stesso anno esce Homburg che subito i Camaleonti traducono in L'ora dell'amore. Nel 1968 il gruppo licenzia un altro successo planetario, Shine On Brightly, mentre nel 1969 si espandono su tutto il globo in ascolto le note di A Salty Dog, col senno di poi, una delle canzoni più ispirate del gruppo.

La crisi creativa si profila giusto sul finire degli anni Sessanta, anche se nel 1971 il brano Conquistador entra nuovamente in classifica, con quel suo gonfio appeal orchestrale. Più avanti arriveranno le sterzate hard rock e lo scioglimento che avviene nel 1977, un po' in sordina, proprio mentre in Inghilterra deflagra il punk.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata