Martedì 23 Settembre 2014

«250 invitati e niente esclusive»
Michelle intervistata da Chiambretti

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi

«Un giorno Piero Angela mi ha raccontato tutto sulla biologia del maschio, che non ha la tendenza alla monogamia. Lui dice che chimicamente e biologicamente non è l’amore che dura tre anni, ma l’attrazione necessaria per riprodursi. L’amore ha la sua evoluzione, cambia. Se tra un paio d’anni il mio compagno invece di provocarmi le farfalline nello stomaco mi desse altre sensazioni come quelle della certezza, della sicurezza, o della protezione va bene lo stesso… Con Tomaso sono tre anni, ma biologicamente mi sa che siamo indietro, siamo ancora all’inizio. Abbiamo ancora le farfalle». Lo racconta Michelle Hunziker a Piero Chiambretti, suo compagno di conduzione a «Striscia la notizia» e autore dell’intervista esclusiva che il settimanale «Oggi» pubblica nel numero in edicola da mercoledì 24 settembre.

La Hunziker rivela al settimanale che al suo matrimonio con Tomaso Trussardi, in programma il 10 ottobre a Bergamo, ci saranno 250 invitati e che non verranno vendute esclusive.

Michelle dice che «il lavoro è più importante del talento per raggiungere il successo» («Lo dice anche Federer, siamo svizzeri, noi la pensiamo così»), ringrazia Ricci «per avermi buttato nella mischia in un anno difficile per il programma», e sul suo essere costantemente fotografata dai giornali, a 37 anni, alla ricerca di imperfezioni fisiche, soprattutto al suo leggendario lato B, confida: «È una rottura che ogni anno si ripete. Quando mi spoglio vado in ansia». Ma niente Photoshop: «Chiedi ai direttori dei giornali, sarebbe troppo facile per me risponderti di no».

© riproduzione riservata