Giovedì 16 Maggio 2013

ArtDate, 3 giorni di tutto un po'
alla scoperta del contemporaneo

Tre giorni alla scoperta della Bergamo dell'arte, tra mostre, laboratori o incontri con gli artisti nei loro studi e molto altro. Ecco ArtDate, la rassegna organizzata da The Blank che coinvolge musei, gallerie, studi d'artista e spazi che si aprono all'arte in via eccezionale.

Il via è venerdì 17 maggio alle 17 con quattro realtà: l'Accademia di Belle Arti Carrara con la mostra degli studenti «Segni particolari...» e il laboratorio grafico «Io timbro, tu? Esercizi di stampa» (iscrizioni al 339-4021546); il Museo Bernareggi con la presentazione del catalogo di Vincenzo Castella «In linea d'aria» e, a seguire, visita della sua mostra in San Lupo; la libreria Articolo 21 con la mostra «L'ho fatto io» e Ottobarradieci con «Verde Cemento. Paolo Boccardi, Matteo Corona».

Alle 18,30 la Gamec presenta «Confronti. Dan Colen, Piotr Uklansky, Dadamaino, Enrico Castellani» e dalle 21 alle 23 ospita «Land of sound // a parallel dimension for the people» una performance musicale con il Collettivo Res e il Mercato Nero. Sempre alle 18,30 la Traffic Gallery propone «La benedizione degli animali. Capitolo primo, La stalla» di Cosimo Terlizzi, mentre alle 19 Ars inaugura «Gap. Auto desiderante. Monumento viaggiante». Dalle 21 lo spazio Upper Lab presenta le sue differenti anime, tra arte, sociale, video, autoproduzioni e teatro, oltre ad aprire le porte degli studi di Paolo Baraldi, Simone Longaretti e Daniele Maffeis, protagonisti con Luca Resta della mostra «We don't need another hero».

Sabato mattina il focus è su Città Alta: alle 10 in Sala Piatti si presentano «Guido van der Werve, Directing Art as a Music» e «Ogni cosa a suo tempo. Cap. VI, Act I (Resume and Rebirth)», che aprono alle 10,30 nel Palazzo della Misericordia, dove è prevista anche la performance partecipativa «Abitacolo: la forma di A.», mentre la mostra di van der Werve continua in Santa Maria Maggiore. Pomeriggio all'insegna delle inaugurazioni con «Pittura Analitica» da Elleni, a «Dario Tironi, Distorsioni» allo Spazio Estro, a «Gianluca Leva, morti bianche» da Viamoronisedici Spazioarte, a «Alueiden Taide» da Vanna Casati, a «Too big or not too big» da Thomas Brambilla ed «Ex-ponere» alla Galleria Marelia.

In calendario sabato anche le visite agli studi di Mario Cresci, Ferrario Freres e a quello degli architetti di Spazio AZero, che ospita la mostra di Giovanni De Lazzari, a cui si aggiunge «Chiacchierata intorno a un caffè: che cos'è la fotografia?» promossa da Shots Gallery al Caffè degli Artisti. Doppio appuntamento alle 20,30 con «Contemporary Runners», un circuito culturale all'interno di Runners Bergamo e la mostra «Sara Benaglia, Minus Habens» al Polaresco. Inoltre, sempre sabato, in occasione della «Notte dei musei» è prevista l'apertura straordinaria della Gamec dalle 19 alle 24, con ingresso gratuito alle mostre in corso. Domenica aprono le porte dei loro studi Italo Chiodi a Bergamo e 341 Factory a Curno. Treviglio invece propone la visita allo studio di Marco Travali e Rita Casdia e le mostre «Lorenzo Casali e Micol Roubini, L'oro verde» al Centro Civico comunale, «Maria Francesca Tassi, Prehistorica#2» allo Spazio San Paolo Invest e «Marco Rossi, Wunderkammer» presso ilcorniciaioditreviglio.

Tornando a Bergamo, oltre alla coreografia «Millenovecentosessantatre» che Andrea Mastrovito proporrà allo stadio domenica dalle 14,15, aperte anche le mostre di Testori e Verdi nella sede storica del Creberg, che sabato alle 18 ospita la presentazione del libro d'arte «Sospendere l'emozione» sempre di Verdi, a cui si aggiunge l'antologica «Pop, realismi e politica» alla Gamec, con visita guidata tanguera e workshop per bimbi. I laboratori «Do it yourself» e «Home graffiti» sono in calendario da The Blank, che ospita anche The Blank Kitchen con van der Werve (entrambi su prenotazione allo 035-19903477).

Aperto anche lo Spazio Alt di Alzano con la mostra Premio Città di Treviglio. Appuntamento in Ghirardelli Square (piazzetta Palazzo Zanchi) in via Tasso domenica alle 19 con la proiezione di «Animali animati - Un circo meccanico», curato da Bergamo Film Meeting e alle 20 la festa finale di ArtDate con la performance «Come se in un giorno di sole non sapesse deglutire» di Valentina Vetturi, il reportage «ArtDate 2013» a cura di Polar Tv e il jazz del duo Baronchelli-Baiguera. Durante la tre giorni il ristorante «A Modo» ospita le opere di Emma Ciceri e propone un menù «ArtDate». Programma esteso su www.theblank.it .

Sara Valietti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata