Casa di Donizetti-Sala Piatti
La stagione del Conservatorio

Al via la prima stagione concertistica del Conservatorio. L'obiettivo è mettere in luce le potenzialità dei giovani musicisti e il valore aggiunto che i docenti infondono alle nuove generazioni. Ricchi gli appuntamenti.

Casa di Donizetti-Sala Piatti La stagione del Conservatorio

Al via la prima stagione concertistica del Conservatorio. L'obiettivo è mettere in luce le potenzialità dei giovani musicisti e il valore aggiunto che i docenti infondono alle nuove generazioni. La Stagione Concertistica del Conservatorio sarà articolata con una ricca serie di appuntamenti di diversa tipologia: dai concerti degli studenti alle lezioni concerto dei Grandi Maestri, dai concerti dei docenti alle masterclass e openday.

Il luogo che oggi s'identifica con la bellissima Sala Piatti, vedrà lo svolgimento del ciclo “I mercoledì del Conservatorio”, previsti ogni mercoledì del mese di giugno, dove il pianoforte sarà il protagonista principe con quattro serate a tema. Sempre in Sala Piatti si svolgerà la prestigiosa masterclass di Dale Clevenger, primo corno della Chicago Symphony Orchestra, che terminerà con uno special event dove il grande maestro si esibirà nell'interpretazione di un concerto di Mozart per corno, accompagnato da “WindsEnsembleDonizetti “del Conservatorio.

Nella Basilica di Santa Maria Maggiore, in occasione delle Celebrazioni Mayr, l'esecuzione della Messa, in mib maggiore, di Simone Mayr, che vedrà protagonista il Coro del Conservatorio e il concerto di chiusura, dove sarà replicato il programma di musica sacra eseguito il mese scorso a Roma nella splendida chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza, su invito del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca.

Grazie alla preziosa collaborazione con il Festival Donizetti il Conservatorio realizzerà due concerti nella Casa Natale di Donizetti: un omaggio lirico a Mayr e Donizetti e il secondo ciclo dedicato ai lieder di Schubert. Grande importanza è stata data alla musica da camera; ai molteplici concerti degli studenti si uniranno alcuni interventi dei docenti con proposte di assoluto rilievo. Nel cartellone anche due rilevanti eventi: le lezioni concerto dei pianisti Ramin Bahrami e Boris Petrushansky.

Degno di nota il concerto del 2 giugno, dedicato alla memoria dello storico insegnante di clarinetto, Giuseppe Tassis che, con i suoi quaranta anni di attività, ha fatto la storia del Conservatorio, aiutando intere generazioni di musicisti a crescere raggiungendo i massimi livelli nazionali e internazionali.

Le sedi, fra le quali il Salone Riccardi del Teatro Donizetti, dove si svolgeranno molti concerti, e gli orari inconsueti, ore 18 del sabato e ore 11 della domenica, sono scelte precise per far sì che i concerti diventino momenti di richiamo e curiosità per un vasto pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA