Venerdì 07 Giugno 2013

I cartoni di oggi e del passato
Una serata revival per tutte le età

Sabato sera - in occasione della notte bianca dei bambini di Cassano d'Adda intitolata «Il coccodrillo come fa» - grandi e piccoli potranno cantare insieme le canzoni dei cartoni animati di oggi e del passato, grazie al concerto de «I tubi catodici» (dalle 21.30 in Piazza Perrocchetti, ingresso libero).

La formazione è composta da sei musicisti ed esegue rigorosamente dal vivo e in versione originale le migliori sigle dei cartoni animati degli anni '80, '90 e di oggi, in un percorso musicale che parte da «Daitarn 3» e arriva a «Dragonball», passando attraverso «Occhi di gatto» e i «Pokemon». Il risultato finale è un concerto - spettacolo in cui gli artisti interagiscono continuamente con il pubblico, che ha la possibilità di diventare protagonista della performance artistica insieme ai musicisti sul palco. «È una via di mezzo tra uno spettacolo, con tanto di palloncini, stelle filanti, la macchina per le bolle di sapone, e un concerto. Faremo almeno 20 sigle e gli spettatori saranno molto coinvolti, soprattutto come coristi, con piccoli premi per chi salirà sul palco», spiega Mirko Spelta, voce del gruppo insieme ad Arianna Sala.

Con loro altri musicisti di Milano e hinterland: Carlo Andrea Salaris alla batteria, Simone Fedetto alla chitarra, Massimo Cantatore alle tastiere e Marcello Canavese al basso. Tante le sigle indimenticabili: Jeeg Robot d'acciaio; Magica, magica Emi; L'incantevole Creamy; Lupin, l'incorreggibile Lupin; Mila e Shiro due cuori nella pallavolo; Pollon, Pollon combina guai; Il mio nome è Jem; Alvin Rock'n roll; Lamù, la ragazza dello spazio. La performance dura circa un'ora e mezza e può essere piacevole sia per gli adulti, che ricordano con affetto i cartoni animati della loro infanzia, sia per i giovanissimi, che spesso conoscono le sigle dei cartoni animati degli anni '80 meglio dei loro genitori.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata