Al cinema con i film in lingua originale
Nuova rassegna al Conce Verde

Tornano i film in lingua originale (inglese), riprendendo una lodevole iniziativa che, dai primi anni Ottanta al 2006, era stata un fiore all'occhiello dello Studio Capitol del compianto Piercarlo Nolli con «Some Like it Original». Adesso è il Conca Verde di Longuelo a riprenderla con «Original Is Better». Fino a marzo.

Al cinema con i film in lingua originale Nuova rassegna al Conce Verde

Tornano i film in lingua originale (inglese), riprendendo una lodevole iniziativa che, dai primi anni Ottanta al 2006, era stata un fiore all'occhiello dello Studio Capitol del compianto Piercarlo Nolli con «Some Like it Original». Adesso è il Conca Verde di Longuelo a riprenderla con «Original Is Better».

I cinèfili rigorosi per i quali «in originale è meglio», magari d'obbligo, sono serviti, ma anche studenti di lingue, docenti, stranieri qui residenti o anche semplici spettatori che vogliono approfondire la conoscenza delle lingue. Le proiezioni, una pomeridiana alle ore 17,15 e una serale alle 21, si terranno ogni primo giovedì del mese dal 6 ottobre al primo marzo. Su prenotazione potranno essere effettuate proiezioni speciali per le scuole al mattino.

I film in programma – sottotitolati in italiano, salvo diversa segnalazione – sono allettanti: The King's Speech (Il discorso del re) di Tom Hooper, Tamara Drewe (Tradimenti all'inglese) di Stephen Frears, Harry Potter and the Deathly Hallows: Part II di David Yates, Route Irish (L'altra verità) di Ken Loach, Burke & Hare (Ladri di cadaveri) di John Landis. Con 19 euro ci si può convenientemente abbonare a tutti e cinque i film in cartellone.

Non capita tutti i giorni di sentire la vera voce – senza nulla togliere ai nostri bravissimi doppiatori – di Colin Firth, protagonista del Discorso del re, di Daniel Radcliffe-Harry Potter ed Emma Watson-Hermione, e di Gemma Arterton in Tamara Drewe. Ad ingresso libero, martedì 11 ottobre, sempre al Conca Verde, sarà sullo schermo (inizio ore 21), come «evento speciale», il film Il muro (Francia-Israele, 2004) della regista Simone Bitton, metà ebrea e metà araba, residente in Francia. Il muro di cui si parla è quello che lo Stato di Israele iniziò a costruire nel 2002 per una lunghezza prevista di 750 chilometri, pensando che dovesse servire a proteggere Israele dalla minaccia palestinese e a mantenere la pace. Invece costituì, come si poteva ben immaginare (bastava pensare al muro di Berlino), un altro solido ostacolo a un'intesa fra i due popoli eternamente divisi, una barriera che imprigiona un popolo e divide una terra già profondamente dilaniata da guerre intestine (un esempio per tutti: la gente comune è costretta a scavalcare il muro per andare a fare la spesa).

La proiezione del film, promossa dal gruppo parrocchiale «Iabbok», intende anche promuovere la mostra itinerante dedicata all'occupazione israeliana patrocinata dalle parrocchie di Ambivere e Mapello con la conterranea Valtrighe (per le visite, gratuite, telefonare al numero 348 8707938). Cineclub per ragazzi Altra iniziativa del cinema Conca Verde di Longuelo: con l'8 ottobre inizierà, al sabato pomeriggio (ore 16,15, fino al 3 dicembre), il Cineclub per ragazzi. Ogni spettacolo sarà accompagnato da momenti di animazione, giochi e laboratori (ingresso 5 euro). In ottobre sono in programma i film di animazione Cars 2, Rio (in 3D), Gnomeo e Giulietta, L'incredibile viaggio della tartaruga. Seguiranno, in novembre, Rango, «Pirati dei Caraibi-Ai confini del mare (3D), Azur e Asmar, Harry Potter e i doni della morte. Per i più affezionati, dopo cinque proiezioni, la sesta sarà gratis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA