Bergamo Jazz si presenta alla città Sabato al Sociale la nuova edizione
Maria Pia De Vito (Foto by Gianfranco Rota)

Bergamo Jazz si presenta alla città
Sabato al Sociale la nuova edizione

Alle 17 nel foyer del teatro di Città Alta verrà presentato il programma della nuova edizione diretta da Maria Pia De Vito.

Sabato 14 dicembre, nel Foyer del Teatro Sociale di Città Alta, alle ore 17.00, la Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo e Maria Pia De Vito, nuovo Direttore Artistico del Festival, presentano alla Città l’edizione 2020 di Bergamo Jazz, uno degli eventi musicali più amati non solo dai bergamaschi. Maria Pia De Vito ne illustrerà al pubblico e alla stampa il programma completo, insieme a rappresentanze istituzionali e delle associazioni culturali e imprenditoriali che collaborano con Bergamo Jazz. La presentazione sarà preceduta da un breve intervento musicale del trombettista Graziano Gatti.

Bergamo Jazz 2020 si svolgerà nell’arco della settimana dal 15 al 22 marzo, con concerti al Creberg Teatro (in abbonamento), al Teatro Sociale e in altri luoghi della città, ospitando come di consueto numerosi artisti internazionali. Ampio spazio sarà dato anche a giovani musicisti nell’apposita sezione “Scintille di Jazz” curata da Tino Tracanna. Già noto il tradizionale passaggio di testimone tra Bergamo Film Meeting e Bergamo Jazz, che nel pomeriggio di domenica 15 marzo vedrà prima la proiezione del film Les Félins (Crisantemi per un delitto) di René Clément (con Alain Delon e Jane Fonda) e poi la sonorizzazione di Tartufo di Murnau, musicato dal vivo dal duo di trombettisti formato dall’americano Rob Mazurek, figura centrale delle avanguardie jazz contemporanee, e da Gabriele Mitelli, uno degli esponenti di punta del nuovo jazz italiano.

Confermate anche le collaborazioni con LAB80, Jazz Club Bergamo, CDpM Europe, che curerà gli incontri con le scuole, Accademia Carrara, Fondazione Bernareggi, DUC e Associazione Borgo Tasso e Pignolo. New entry lo Spazio Polaresco che, insieme a Elav Circus e a La Marianna, ospiterà gli appuntamenti di “Scintille di Jazz”, oltre ad alcuni concerti di “Aspettando Bergamo Jazz”, cartellone che anticiperà sin da gennaio il festival di marzo.

www.teatrodonizetti.it [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA