Cinema e psicologia al Conca Verde Al via la rassegna «Ritratti di famiglia»
Una scena tratta da «Le Verità»

Cinema e psicologia al Conca Verde
Al via la rassegna «Ritratti di famiglia»

Una proposta di film accompagnati da una lettura critica di psicologhe e formatrici per indagare la complessità delle relazioni familiari.

Cinema Conca Verde presenta la decima edizione della rassegna Cinema e Psicologia, quest’anno dal titolo «Ritratti di famiglia», dedicata a indagare la complessità delle relazioni famigliari attraverso la visione di una selezione di sette film, che raccontano storie di famiglie diverse, accompagnati dal commento di psicologhe e formatrici del Centro Isadora Duncan, del Consultorio Scarpellini e di Jonas Bergamo.

La riflessione sulle relazioni famigliari attraverso il cinema diventa significativa in particolare dopo questi mesi di cambiamenti avvenuti a causa della diffusione del virus. Le vite di tutti sono state profondamente modificate in particolare durante le settimane di lockdown in cui si è stati costretti a vivere nelle proprie abitazioni per molto tempo, in una dimensione di prossimità forzata con i propri famigliari, o talvolta in una condizione di lontananza dai propri affetti perché la propria relazione famigliare non è istituzionalmente riconosciuta in quanto tale. Questo ha significato mettere al centro in modo intenso il discorso delle relazioni familiari, portando l’attenzione sull’importanza che queste hanno nella vita di ognuno.

Una scena da «Le Verità»

Una scena da «Le Verità»

Una scena da «Jojo Rabbit»

Una scena da «Jojo Rabbit»

La rassegna si propone quindi come invito alla riflessione sulle diverse dinamiche familiari che ognuno vive, grazie all’accostamento tra linguaggio cinematografico e interpretazione in chiave psicologica. Le dottoresse Elena Lupini, Francesca Amighetti, Monica Facheris, Laura Mossi e Maria Teresa Heredia offriranno una lettura delle tematiche dei diversi film per fornire al pubblico degli spunti di analisi.

Nei film selezionati si presentano una rosa di rappresentazioni familiari che attraversano i continenti, proponendo una selezione di possibilità ampia ed eterogenea. In programma infatti gli ultimi due film del giapponese Kore’eda Hirokazu «Le verità», il 28 ottobre, produzione francese che indaga un complesso rapporto madre-figlia, e il precedente «Un affare di famiglia», in apertura di rassegna il 30 settembre, che spinge a pensare a cosa sia famiglia, e il cinese «The farewell – Una bugia buona» di Lulu Wang, il 7 ottobre, che fa riflettere sulle bugie all’interno delle famiglie.

Si prosegue con «La dea fortuna» di Fernand Ozpetek, il 14 ottobre, sulla possibilità di diventare famiglia anche come occasione per superare delle difficoltà di coppia, e poi, il 21 ottobre, con «Jojo Rabbit» di Taika Waititi per riflettere su cosa succede quando viene inserito un ospite (indesiderato) all’interno di un nucleo famigliare. Si conclude, il 4 novembre, con «La vita invisibile di Euridice Gusmao» di Karim Aïnouz che ci parla di sorellanza e di patriarcato.

Gli appuntamenti sono previsti tutti i mercoledì presso il Cinema Conca Verde con inizio delle proiezioni alle ore 20.45. Ingresso 6 euro, ridotto 5,5 euro. Sono disponibili i carnet da 6 o 10 ingressi validi 1 anno per due persone anche per altre serate sia presso Cinema Conca Verde, Cinema del Borgo e Arena Santa Lucia.

Per prevendite: https://sas.18tickets.it/

PROGRAMMA:
30 settembre
UN AFFARE DI FAMIGLIA

di K. Hirokazu, con L. Franky, K. Kiki, Giappone, 2018, 121’
Cosa consideriamo famiglia? - Osamu e i suoi famigliari si imbattono in una ragazzina sola e al freddo e la accolgono a casa. La famiglia non si sceglie… o forse la vera famiglia è proprio quella che si ha la rara facoltà di scegliere? Un racconto delicato, che fa sorridere e pensare

7 ottobre
THE FAREWELL - UNA BUGIA BUONA

di L. Wang, Z. Shuzhen, Awkwafina, X Mayo, USA, Cina, 2019, 98’
Dire o celare all’interno dei legami famigliari - La famiglia di Billi Wang residente a New York, rientra in Cina per riabbracciare la nonna a cui è stato diagnosticato un tumore. Quasi tutti sono convinti di non dire alla nonna del suo male. Una commedia sorprendente dai toni sereni e profondi.

14 ottobre
LA DEA FORTUNA

di F. Ozpetek, con E. Leo, S. Accorsi, J. Trinca, Italia 2019, 117’
I momenti di difficoltà nella coppia: occasioni di crescita e stimolo alla possibilità di divenire famiglia - Alessandro e Arturo sono una coppia da più di quindici anni che vive un momento di crisi. L’arrivo di due bambini lasciatigli in custodia può dare un’insperata svolta alle loro vite. Un film vivace sui tormenti del cuore e dell’animo umano.

21 ottobre
JOJO RABBIT

di T. Waititi, con R. Gri n Davis, T. McKenzie, Germania, 2019, 108’
Famiglia: chiusure e aperture verso l’ospite (in)desiderato - Jojo ha dieci anni e vive con la madre nella Germania nazista. Il padre è al fronte. È affascinato dalla propaganda nazista ed ha addirittura Adolf Hitler come amico immaginario. La vita familiare ha un profondo cambiamento quando s’accorge che c’è un ospite a casa sua.

28 ottobre
LE VERITÀ

di K. Hirokazu, con C. Deneuve, J. Binoche, E. Hawke, Francia 2019, 107’
Riflessi della relazione madre e figlia tra finzioni e verità - Una madre, diva del cinema francese, e sua figlia, sceneggiatrice, si sforzano di entrare in contatto l’una con l’altra e di fare i conti con il passato, impresa resa tanto più ardua dalla presenza degli altri membri della famiglia.

­4 novembre
LA VITA INVISIBILE DI EURIDICE GUSMAO

di K. Aïnouz, con C. Duarte, J.Stockler, G. Duvivier, B. Santos, Brasile 2019, 139’
L’importanza della relazione tra sorelle in una società fortemente patriarcale - Rio de Janeiro, 1950. Eurídice e Guida sono due sorelle inseparabili che vivono con i loro genitori dagli ideali conservatori. Le sorelle sognano e prenderanno due strade diverse senza mai perdere la speranza di potersi ritrovare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA