Venerdì 05 Settembre 2014

Cortolovere spegne 9 candeline

Silvio Soldini presidente di giuria

Silvio Soldini, regista

E’ tutto pronto per la nuova edizione del Festival di cortoLovere, che si svolgerà l’ultimo week end di settembre. Un appuntamento fisso per gli amanti dei cortometraggi, che ormai da due decenni rappresentano i veri protagonisti di questa rassegna cinematografica, ideata e promossa dalla Fondazione Domenico Oprandi.

A guidare la selezione dei corti in concorso quest’anno sarà il regista e documentarista Silvio Soldini.

Il Festival avrà luogo al Teatro Crystal di Lovere, sul lago d’Iseo, giovedì 25, venerdì 26 e sabato 27 settembre, aprendo le porte non solo a filmmaker, registi e interpreti ma anche al mondo della scuola e a quello dell’associazionismo.

Un’eterogeneità che rappresenta la carta vincente di questo Festival: cinema di qualità in connubio all’attenzione per i giovani e per i meno fortunati. In primo piano anche la vicinanza agli autori esordienti, categoria non facilmente sostenuta dal circuito di festival cinematografici, ma che qui ha sempre trovato spazi di valorizzazione e riconoscimento. A riconferma di quanto amava ripetere il direttore artistico del Festival, Adriano Frattini: «cortoLovere porta fortuna».

Sarà per questo che molti giovani filmmaker da anni partecipano al concorso loverese con entusiasmo e professionalità: ne è una dimostrazione l’arrivo - finora registrato - alla Segreteria organizzativa del Festival di quasi 200 film (il bando di concorso resterà aperto fino all’8 settembre).

Numerose le novità in programma per questa edizione, dal nuovo logo del Festival realizzato dal genio creativo di Bruno Bozzetto, Presidente onorario della manifestazione, alla designazione del successore di Adriano Frattini, recentemente scomparso.

La direzione artistica per il 2014 è stata infatti affidata a Matteo Lanfranchi, attore e presentatore delle ultime due edizioni di cortoLovere. Dopo il diploma alla Paolo Grassi, nel 2007 Lanfranchi ha fondato la compagnia Effetto Larsen con la quale ha vinto prestigiosi premi in Italia e all’estero. Nel 2013 il regista Alessio Fava, che sarà ospite durante il Festival loverese, lo ha scelto come protagonista di “Yuri Esposito”, lungometraggio vincitore della “Biennale College” e presentato alla mostra del Cinema di Venezia.

Il Festival anche quest’anno si svolgerà in collaborazione con il Comune di Lovere e con il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comunità Montana dei Laghi bergamaschi, Fondazione Comunità Bergamasca, Ascom e Camera di Commercio di Bergamo.

© riproduzione riservata