Lunedì 07 Luglio 2014

«I Serassi? Organari da Oscar

I più grandi costruttori di sempre»

Il maestoso organo della chiesa di Sant’Alessandro in Colonna

È pronto un nuovo monumentale lavoro sui Serassi. La grande famiglia di organari bergamaschi è stata passata al setaccio, ancora una volta, dal musicologo bergamasco Giosuè Berbenni, già artefice dei quattro volumi di riferimento (2012) sulla grande famiglia di costruttori d’organi.

Questa volta Berbenni ha redatto «Il Catalogo degli organi Serassi», che verrà presentato al pubblico in settembre a Padova. Un’opera di oltre 500 pagine che passa in analisi, minuziosa e completa i 1.070 lavori realizzati dalla ditta Serassi tra il 1722 e il 1893.

«I Serassi sono stati i primi e forse gli unici che hanno trovato una metodologia nella catalogazione dei lavori. Ancora oggi fa da riferimento il loro sistema di catalogazione. Era molto moderna già allora».

«Secondo me i Serassi - continua Berbenni - sono i più grandi costruttori d’organo italiani di sempre. Non tanto per la quantità e la qualità, ma, direi soprattutto, per le idee e le innovazioni. Il Serassi è l’organo italiano più aperto alle innovazioni oltre i confini. Credo che i Serassi siano in assoluto tra i più grandi organari al mondo, non solo in Italia. Sono stati protagonisti nell’eccellenza».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 7 luglio

© riproduzione riservata