Venerdì 08 Agosto 2014

La Regione salva i nostri cinema

Fondi per 19 sale della Bergamasca

La Sala della Comunità di Osio Sotto è tra quelle che ha ricevuto un contributo per la digitalizzazione

La Regione viene in soccorso dei piccoli cinema della Bergamasca che rischiavano di chiudere a causa del costoso – e ormai obbligatorio – passaggio al digitale.

Si pensi al fatto che l’acquisto del proiettore digitale prevede una spesa di almeno 50 mila euro: una cifra che molti cinema, soprattutto legati alle parrocchie, non riescono a sostenere. Il contributo, spalmato su tutto il territorio provinciale, ammonta a 1,2 milioni di euro, come illustrato giovedì mattina a Treviglio da Cristina Cappellini, assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie. Dei 7,5 milioni di euro complessivi erogati dalla Regione per la cultura, sono stati concessi 4,6 milioni attraverso il Fondo di rotazione per ristrutturazione e adeguamento tecnologico di sale da spettacolo. Ne hanno beneficiato 73 sale su tutto il territorio regionale, 19 solo nella Bergamasca, che risulta la provincia maggiormente finanziata con 1 milione e 238 mila euro.

Sono cinque le sale cinematografiche recentemente ristrutturate che beneficeranno di importanti contributi: Cinema Teatro Nuovo di Piazza Brembana (57 mila), Cineteatro San Luigi di Levate (67 mila), Cinema Garden di Clusone (168 mila), Cineteatro San Filippo Neri di Nembro (104 mila) e Cineteatro Branzi dell’omonimo comune (119 mila). Oltre a questi compaiono due auditorium polifunzionali: quello di Cisano Bergamasco (82 mila) e quello di Treviglio che ha ottenuto il finanziamento più alto della provincia (175 mila). Un sostanzioso contributo per la digitalizzazione delle sale andrà a queste strutture: la sala della comunità di Casazza (32 mila), Cinema Stella Alpina di Selvino (32 mila), Sala Teatro Agli Abeti e Cinema Presolana di Castione (31 mila), Cinema Presolana (27 mila), Sala della Comunità di Osio Sotto (31 mila), Cinema Prealpi di Schilpario (27 mila euro), Cineteatro Agorà di Mozzo (27 mila), Cinema Teatro Nuovo di Trescore Balneario (30 mila), Cinema Teatro Nuovo di Chiuduno (31 mila) e Sala della Comunità di San Giovanni Bianco (44 mila).

Dei contributi regionali beneficia anche l’Ariston Multisala di Treviglio (114 mila) per il potenziamento delle sue apparecchiature digitali. Al progetto Esterno Notte 2.0 promosso da Lab 80 Film di Bergamo andranno quasi 37 mila euro. Le sale cinematografiche che rischiavano di chiudere adesso potranno tirare un sospiro di sollievo.

Bergamo

© riproduzione riservata