Lunedì 03 Marzo 2014

L’arte dei burattini sbarca a Milano

Fra i protagonisti Daniele Cortesi

Daniele Cortesi con Gioppino e Arlecchino

L’Arlecchino sbarca a Milano con uno spettacolo che, dal 4 al 9 marzo, sarà presentato al Crt - Teatro dell’Arte. Si tratta di «Arlecchino&Arlecchino» nel quale l’attore Paolo Rossi incontrerà vari Arlecchini: Enrico Bonavera, allievo di Ferruccio Soleri, Claudia Contin , Silvio Castiglioni ed il burattinaio bergamasco Daniele Cortesi, con il suo Arlecchino.

Su tutti, però, spicca per valore l’eccezionale partecipazione del grande Ferruccio Soleri, interprete storico e conosciuto in tutto il mondo della maschera di Arlecchino nello spettacolo “ Arlecchino servitore di due padroni” di Strehler.

Sul palcoscenico del Teatro dell’Arte si alterneranno così gli ultimi interpreti della maschera dell’Arte più nota al mondo, Arlecchino, simbolo della Città di Bergamo.

Un evento culturale e teatrale che accende la luce sul lavoro spesso sottovalutato dei Commedianti e dei Burattinai che hanno salvato la Commedia dell’Arte e le sue Maschere.

Da trent’anni Daniele Cortesi lavora come professionista burattinaio, proseguendo la miglior tradizione popolare del ereditata dal Maestro Benedetto Ravasio.

Dopo aver presentato i propri spettacoli negli ambiti più diversi ( teatri italiani , piazze, Rassegne nazionali ed anche , nel 2007 e 2010, alla casa della Cultura italiana della New York University) è ora stato invitato a prendere parte a questo evento davvero speciale. E condividere il palco con Soleri è - scrive in un comunicato - un vero onore.

La fatica di tanti anni di lavoro appassionato con le “ teste di legno” - che Daniele stesso scolpisce e alle quali dà vita e voce – viene finalmente premiata e , più in generale, è premiata la tradizione burattinaia bergamasca che , per la bellezza delle sculture e l’abilità dei burattinai, si è affermata in Italia come una delle migliori scuole artistiche ed artigianali del teatro dei burattini.

© riproduzione riservata