Lo street food trasloca dal centro Tre giorni di festa a Monterosso

Lo street food trasloca dal centro
Tre giorni di festa a Monterosso

Lo Street food approda al Parco Goisis: dal 5 al 7 aprile (orari: 10-24, domenica 10-21) si potranno assaggiare le amatissime specialità del cibo da strada. La manifestazione si terrà al Monterosso invece che in piazzale Alpini, inagibile per i lavori di restyling.

Un «trasloco» che tuttavia non toglierà gusto all’evento, ambientato per l’occasione in una cornice verde e rilassante, dove godersi i piatti tipici delle regioni italiane e di diversi Paesi del mondo. Piatti semplici, capaci però di riassumere e rappresentare le migliori tradizioni culinarie popolari. Le cucine viaggianti arriveranno a bordo di coloratissimi furgoncini e altri veicoli originali, riadattati per l’uso. L’evento, organizzato da Confesercenti con la collaborazione e il sostegno del Comune di Bergamo, è anche un invito a riscoprire anche la periferia come luogo di incontro e socialità.

«Lo spostamento temporaneo al Monterosso non toglierà fascino alla manifestazione - spiega il vicepresidente di Confesercenti Giulio Zambelli -. Lo Street food è ormai entrato nel cuore dei bergamaschi, che non perdono l’occasione di concedersi il piacere di un pranzo o una cena all’aperto. Ogni anno c’è grande curiosità attorno alle proposte culinarie e le aspettative non vengono mai deluse».

Nella trentina di stand presenti saranno proposte specialità come la carne argentina, i pizzoccheri e gli sciat, focacce e farinate liguri, le orecchiette pugliesi, la pita greca, gli arrosticini abruzzesi, il cannolo ungherese, porchetta e olive ascolane, arancini e cannoli siciliani, affettati e gnocco fritto emiliani, la paella spagnola, carne e cocktail brasiliani. Senza dimenticare la cucina eritrea e la grande novità: gli hamburger australiani. Non mancheranno i casoncelli tipici bergamaschi e altri piatti della tradizione nostrana. Un menu ricchissimo, che come sempre sarà innaffiato da birre artigianali di prima scelta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA