Riuniti, una storia per fotografie Ecco «Il teatro della vita»

Riuniti, una storia per fotografie
Ecco «Il teatro della vita»

Giovedì alle 18 nella Sala Traini del Credito Bergamasco, presentazione del libro di Federico Buscarino.

Un ospedale come i Riuniti che per 80 anni ha scritto pagine importantissime nella storia della medicina e accolto milioni di persone che lì nacquero, lottarono, morirono, che chiude i battenti. Un fotografo come Federico Buscarino curioso di raccontare quelle stanze lasciate vuote, ma dove ancora aleggia la vita, familiari a tanti che lì passarono da operatori, pazienti, visitatori. Un grande chirurgo, Giuseppe Locatelli, che si racconta ripercorrendo i luoghi in cui, con altri grandi, ha dato il via alla tradizione pediatrica dell’ospedale di Bergamo.

Questi sono solo alcuni degli elementi raccolti nel volume «Il teatro della vita» (Bolis edizioni) di Federico Buscarino, che verrà presentato giovedì 9 luglio alle 18 alla Sala Traini del Credito Bergamasco di via San Francesco d’Assisi 8. Sarà anche l’occasione per una riflessione sul passato, il presente e il futuro dell’ospedale di Bergamo, con gli interventi di Carlo Nicora, direttore generale del Papa Giovanni XXIII, Alessandro Rambaldi, direttore del Dipartimento Oncoematologico del Papa Giovanni XXIII, Angelo Piazzoli, segretario generale Fondazione Credito Bergamasco e Lucio Cassia, Università degli Studi di Bergamo. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Oltre a Buscarino saranno presenti gli autori, Gabriele Allevi, Nicola Eynard, Giuseppe Frangi e Giuseppe Locatelli. Modera Vanna Toninelli, responsabile Ufficio stampa e comunicazione dell’Ao Papa Giovanni XXIII.


© RIPRODUZIONE RISERVATA