Dramma a Brembate, giovane annegato nel fiume: aveva 27 anni - Foto

Il ritrovamento Domenica 12 giugno squadre di soccorso e carabinieri sono intervenuti nella zona di via Stretta alla fontana, vicino al lavatoio, dopo l’allarme di un passante che ha avvistato il corpo nel Brembo.

Dramma a Brembate, giovane annegato nel fiume: aveva 27 anni - Foto
Una fase dei soccorsi

Ancora una tragedia in acqua in provincia di Bergamo. Dopo la morte di Cristian Pasqua a Castelli Calepio sabato pomeriggio e quella di Pietro Fumagalli mercoledì sera a Canonica d’Adda, domenica mattina la notizia di un altro annegato, questa volta nel fiume Brembo a Brembate. La vittima è Ennahal Abdeghani, marocchino di 27 anni. In Italia da un paio d’anni, abitava a Brembate (inizialmente si era appreso che viveva a Cologno al Serio, dove invece ci sono dei parenti) e mancava da casa da mercoledì, quando erano partite le ricerche su segnalazione di un amico che abitava con lui. L’allarme è scattato poco prima delle 10 nella zona di via Stretta alla fontana, vicino al vecchio lavatoio del paese. Il corpo è stato avvistato da un passante nel fiume, a circa 10 metri di distanza dalla riva. Il cittadino ha chiamato il 112 e sono scattati i soccorsi. Sul posto il 118 con i vigili del fuoco, i sommozzatori e i carabinieri.

Il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco, intervenuti con le squadre del distaccamento di Dalmine, i Fluviali della caserma centrale e il distaccamento volontari di Madone. Ancora da chiarire le cause e la dinamica della tragedia, le indagini sono in corso e verrà effettuata l’autopsia. Stando alle prime ipotesi, il giovane potrebbe aver avuto un malore o un incidente mentre faceva il bagno nel fiume: indossava infatti solo gli slip. Sul posto domenica mattina erano presenti anche alcuni familiari del 27enne, affranti per quanto accaduto.

Approfondisci l'argomento su L'Eco di Bergamo di lunedì 13 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA