Colpo al distributore «Esso» di Capriate Preso a Padova latitante da sette anni
La cassa continua del distributore Esso di Capriate, sulla Rivierasca, fatta saltare nel 2006

Colpo al distributore «Esso» di Capriate
Preso a Padova latitante da sette anni

Antonio Cavallin, 59enne vicentino, nel 2006 era stato catturato con tre complici dopo aver fatto saltare la cassa della «Esso». Un passato nelle fila della Mala del Brenta.

Nel 2006, insieme a tre complici, aveva fatto esplodere la cassa continua del distributore di benzina Esso a Capriate sulla Rivierasca, scappando con 30 mila euro in contanti. I quattro erano stati subito arrestati dalla polizia sull’autostrada A4, poco lontano dal casello. Antonio Cavallin, vicentino di 59 anni, era stato processato e condannato ma nel 2012, dopo aver scontato una parte della pena, era sparito dalla circolazione. La sua latitanza si è conclusa pochi giorni fa a Padova, dove gli agenti della squadra Mobile lo hanno riconosciuto e fermato in strada. Residente a Rosà (Vicenza) ma di fatto senza fissa dimora, un passato nelle fila della Mala del Brenta, è stato notato dagli agenti mentre passeggiava in via Zabarella: gli stessi agenti che nel 2006 lo avevano arrestato.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 14 marzo 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA