Lunedì 11 Aprile 2011

Con L'Eco di martedì
un inserto di moda

Di mani intirizzite, nasi che colano, labbra screpolate non se ne poteva più. Adesso c'è solo voglia di calore, ma soprattutto di colore. Ma non solo. C'è voglia di cambiare. L'Eco di Bergamo vi offre degli spunti con un inserto di moda, design e flash shopping, in edicola da martedì 12 aprile.

perchè c'è vogli di sentirsi più liberi, con quel piacere sottile di vestirsi di toni ottimisti, riflessi luminosi, linee fluide e danzanti. La primavera è sempre stata così: è la stagione delle trasformazioni. In tutti i sensi. Per nuove idee. Nuovi pensieri, nuove vite. E nuova moda. C'è chi attende con ansia il cambio degli armadi, chi lo considera un vero e proprio supplizio. Volenti o nolenti, è un passaggio obbligato che segna l'arrivo di nuovi look e tendenze. Per una rivoluzione colorata che ci aspetta nei guardaroba: tinte audaci, dettagli fluo, righe, fiori e pois di nuovo protagonisti. C'è il giallo intenso che ci risveglia, il verde brillante che ci dà energia, il rosso e l'arancione per un look nuovo e per accessori che non ci lasceranno affatto neutrali.

C'è voglia di uscire dagli schemi, di spizzicare dal passato e far riaffiorare vecchie forme che non si è mai voluto perdere di vista. Una moda energetica, pronta ad esplodere. E a farci avvolgere con leggeri chiffon, ricami preziosi, abiti giocosi e fiorati, ma anche bluse alla marinara, blazer fantasia, lunghe gonnellone, giacche destrutturate, hot pants stile anni Settanta. Un mix di epoche e atmosfere che sfoglieremo in queste pagine. Con qualcosa di più: iniziare a raccontare frammenti della moda bergamasca, piccoli o grandi che siano, che nel mare dello style ci sguazzano da un po'. Giovani talenti locali, nomi noti del mondo del fashion che a Bergamo sono nati e cresciuti. E poi flash di design, di tendenze giovanili, di vita tutta da vivere. Anche per un solo istante. Perchè è primavera, se non vi siete ancora accorti, e c'è voglia di uscire allo scoperto. E voi, siete pronti.

In edicola con L'Eco di Bergamo da martedì 12 aprile

fa.tinaglia

© riproduzione riservata