Nell’auto 7 mila dosi coca: preso
Il carico valeva 300 mila euro

Verdellino, arrestato dalla Guardia di Finanza un marocchino di 36 anni. A insospettire i militari una «manovra» con l’auto.

Nell’auto 7 mila dosi coca: preso Il carico valeva 300 mila euro
La Guardia di Finanza di Treviglio

Ha cercato di sfuggire all’attenzione degli uomini della Guardia di finanza di Treviglio, allontanandosi dalle loro pattuglie, ma proprio questa «manovra» ha attirato i loro sospetti e lo ha fatto finire in manette per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Protagonista della vicenda, domenica in pieno pomeriggio a Verdellino, M. E. K., marocchino di 36 anni, domiciliato a Trezzo sull’Adda (Milano) e con un precedente specifico risalente a qualche anno fa: nella sua auto i militari hanno scoperto oltre un chilo di cocaina. Ieri mattina, assistito dall’avvocato Michele Coccia, il maghrebino è stato processato in direttissima davanti al giudice Massimiliano Magliacani e per lui si sono aperte le porte del carcere di via Gleno a Bergamo: troppo ingente il quantitativo, che secondo il giudice - come evidenziato nell’ordinanza di convalida dell’arresto - sarebbe più che sufficiente per preparare circa settemila dosi, per un guadagno stimabile in quasi 300 mila euro. Il processo, su richiesta del difensore e in attesa anche delle analisi, è stato poi aggiornato al 26 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA