Segnali di aggregazione a Zingonia con l’Officina della musica

Progetto. A settembre prende il via «Music SMART 6.0», iniziativa dei Comuni del quartiere rivolta ai giovani: tante opportunità per imparare a suonare ed esprimersi attraverso una web radio.

Segnali di aggregazione a Zingonia con l’Officina della musica
Giovani e aggregazione: a Zingonia decolla il progetto dell’Officina della musica

Zingonia punta sulla musica per superare le barriere e fare comunità contro disagio ed emarginazione. Un primo passo poco prima dello scoppio della pandemia di Covid: a Verdelllino era stata inaugurata la «School international of arts». Questa volta i cinque Comuni che fanno parte del quartiere di Zingonia (Boltiere, Ciserano, Osio Sotto, Verdello e Verdellino), insieme a Levate e con la collaborazione delle cooperative sociali del territorio Alchimia e Pugno Aperto, hanno deciso di puntare più in alto col progetto «Music SMART 6.0». Un progetto risultato già convincente per la Regione che, per un anno, ha deciso di finanziarlo con un contributo di 40mila euro (gli altri 10mila necessari li metteranno gli enti locali).

Un linguaggio universale

L’iniziativa rivolta ai giovani partirà a settembre e si tratterà di una vera e propria «Officina della Musica» completamente gratuita: saranno avviati corsi di musica per canto e strumenti oltre che di scrittura di canzoni. I partecipanti potranno avvalersi anche dell’avanzata sala prove presente nella «School international of arts» (e attrezzata grazie a un contributo della Fondazione Robur solidale onlus). Obbiettivo dell’ «Officina della musica», si legge nella presentazione, è «promuovere, attraverso il linguaggio universale della musica, la massima integrazione» di tutti i destinatari del progetto che sono circa 5mila ragazzi fra i 15 e i 25 anni residenti sul territorio di riferimento, compresi «quelli in situazione di handicap, con bisogni educativi speciali e con disagio socio-ambientale». Il secondo caposaldo del progetto sarà la creazione di una web radio che si rivolgerà a tutto il territorio di Zingonia e paesi limitrofi (andando quindi bel oltre i confini della «Zing Zing Radio» creata alcuni fa e che si rivolge esclusivamente al locale Istituto comprensivo).

Alessia Conti e il palinsesto

La web radio, che avrà come madrina la blogger bergamasca Alessia Conti, sarà gestita direttamente dai ragazzi coinvolti dopo essere stati opportunamente formati da esperti del settore. «Dare vita alla Web radio – si legge sulla descrizione del progetto – significa dare ai giovani uno strumento potente attraverso cui potersi esprimere nei loro linguaggi e valorizzando le loro priorità attraverso dirette streaming, interviste, podcast oltre che trasmissione di musica e promozione di quanto accade sui territori». Tutti i partecipanti all’«Officina della Musica» e alla web radio, al fine di creare fra di loro relazioni positive, saranno sempre seguiti da educatori e psicologi: «Siamo contenti – commenta Silvano Zanoli, sindaco di Verdellino, comune capofila del progetto – che a Zingonia stia sempre più prendendo forma un centro di cultura, arte e musica. Siamo convinti che questa sia un’altra importante via da percorrere per lo sviluppo del quartiere e della sua comunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA