Flavio, in eliambulanza sorvola l’Australia per salvare pazienti in fin di vita
Flavio Severgnini (a destra, senza mascherina)

Flavio, in eliambulanza sorvola l’Australia
per salvare pazienti in fin di vita

Flavio Severgnini, 35 anni, medico e anestesista. Da Fontanella a Londra, al «Trauma Centre», e poi Sydney. Ha operato anche durante gli attentati di Westminster. «Ho sempre saputo di volermi occupare di medicina d’urgenza e rianimazione. Già alle elementari, mia madre me lo ricorda ancora ora ogni tanto, per il classico tema “Cosa vuoi fare da grande?” avevo scritto e spiegato come volessi diventare un medico.

E prima di entrare a Medicina già sapevo di voler seguire questa specializzazione». Flavio Severgnini, 35 anni, originario di Fontanella, ha sempre avuto le idee ben chiare sul suo futuro e sulla strada che la sua vita avrebbe dovuto prendere. Per questo, dopo essersi diplomato, nel 2002, al liceo scientifico «G. Cossali» di Orzinuovi in provincia di Brescia, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi di Milano (ottobre 2009) e ha frequentato la scuola di specializzazione in Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva, sempre all’Università degli studi di Milano. «Durante gli studi – racconta – ho lavorato come medico specializzando in Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva in diversi ospedali lombardi, occupandomi della popolazione adulta e pediatrica, sia dal punto di vista rianimatorio, in Pronto soccorso e Unità di terapia intensiva, che dal punto di vista anestesiologico, per tutti i tipi di chirurgia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA