Viviana, scienziata a Basilea Grazie alla grinta  sugli sci

Viviana, scienziata a Basilea
Grazie alla grinta sugli sci

La vita è come una gara di sci. Ti prepari, ti alleni (con tanti sacrifici) e, se lo vuoi davvero con tutto te stesso, vinci. E poi ricominci. È così che la pensa Viviana Maffeis, ventottenne originaria di Vertova, provincia di Bergamo, che da settembre 2018 insegue la sua vittoria a Basilea, in Svizzera. Viviana è una scienziata che, per arrivare dove è oggi, è partita dallo sci. «Ho iniziato a praticare questo sport fin da quando ero una bambina ed è anche merito di questa disciplina sportiva e dello Sci club Radici se oggi ho un carattere forte e combattivo. Ho sempre avuto uno spirito agonistico e la voglia di vincere, di essere la migliore, di arrivare al primo posto. Quando sei bambino non lo capisci, ma poi, quando cresci, ti rendi conto che la vita non è semplice, che è sacrificio, e l’insegnamento che ho avuto dagli sci mi ha aiutato molto nella vita. Credo che, alla fine, come ha detto Mandela, “un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”».

«Sono una scienziata, ma ci sono arrivata attraverso un percorso obliquo: ho fatto il liceo Socio psico pedagogico ad Albino, dove ho avuto la fortuna di conoscere i professori giusti al momento giusto, che mi hanno spinto e attratto verso il campo della scienza che prima credevo non mi piacesse così tanto. Io come indole, infatti, sono molto più creativa e artistica e amavo le materie affini a questo mio essere, ma i professori incontrati in quegli anni sono riusciti ad avvicinarmi alla scienza. Tanto è vero che ho finito la quinta superiore leggendo i libri del neuroscienziato Giacomo Rizzolatti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA