Ancora nuovi tentativi di truffa, «attenzione a chi chiede dati bancari al telefono»

Ancora nuovi tentativi di truffa, «attenzione a chi chiede dati bancari al telefono»

Tentativo di truffa segnalato da una correntista: «Non ho mai dubitato che fosse la banca». Fenomeno in crescita.

I fenomeni di phishing, frodi informatiche finalizzate all’acquisizione di dati riservati e sensibili (password, dati relativi al proprio conto corrente, app di home banking…), sono sempre più diffusi.

Negli ultimi mesi, nella zona di Cenate Sotto, sono state ricevute diverse segnalazioni di utenti caduti nella trappola a causa di un messaggio che richiedeva loro di procedere al cambiamento delle credenziali bancarie. «Mi è comparso nella cronologia della chat con la banca un messaggio che mi chiedeva di modificare le mie credenziali – racconta una signora vittima di questa frode – . Essendo nella stessa chat dove solitamente ricevo le comunicazioni, ho fatto l’accesso al link e, senza timore, ho compilato i dati richiesti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA