Bergamo, in terapia intensiva un 35enne «Si abbassa l’età dei ricoverati»

Bergamo, in terapia intensiva un 35enne
«Si abbassa l’età dei ricoverati»

Ha 35 anni ed è ricoverato in Terapia intensiva al Papa Giovanni, intubato perché non riesce più a respirare autonomamente, a causa del Covid.

È arrivato febbricitante nella Bergamasca alla fine della settimana scorsa, con un volo partito dalla Germania: stando a quanto è stato possibile ricostruire - non è stato reso noto se si tratti di un giovane bergamasco o se sia invece straniero - sabato è sceso dall’aereo a Orio al Serio e una volta entrato nello scalo, il termoscanner lo ha segnalato. Aveva la febbre piuttosto alta. il trentacinquenne è stato quindi isolato e invitato a sottoporsi il prima possibile a un tampone.

Dal tampone all’ospedale il passo è stato brevissimo: è finito al pronto soccorso dell’ospedale di Seriate, dove è stato immediatamente ricoverato. Ma le sue condizioni si sono aggravate rapidamente, aveva pesanti difficoltà respiratorie ed è stato immediatamente trasferito in Terapia intensiva a Bergamo, dove è tuttora, in condizioni giudicate stazionarie ma complesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA