Bergamo via Tiraboschi, le nuove fioriere E il commercio ripartirà con i dehors
Ecco le fioriere e le panchine che sono state posizionate in via Tiraboschi, in centro a Bergamo (Foto by Bedolis)

Bergamo via Tiraboschi, le nuove fioriere
E il commercio ripartirà con i dehors

Con gli arredi viene completato il progetto che nell’ultimo anno ha subito ritardi. Brembilla: «I nuovi spazi potranno aiutare i commercianti a rispettare le norme anti Covid»

Non si può dire che sia il cantiere più fortunato della città, anzi. Via Tiraboschi vede la fine dopo un cantiere lungo un anno e mezzo, costellato da ritardi a cui si è aggiunta l’epidemia di coronavirus. Ieri mattina sono arrivati gli ultimi arredi: fioriere, panchine, cestini. Non solo dettagli di contorno, ma elementi essenziali per far apprezzare un progetto altrimenti spoglio e vivere un luogo che per ora sembra «solo» un grande vialone con marciapiedi più larghi del normale.

Sono gli ultimi tocchi - insieme alla nuova illuminazione - per trasformare davvero parallela di via XX Settembre nelle vasche «bis» dello shopping cittadino. E non solo per una semplice passeggiata guardando le vetrine: in via Tiraboschi infatti sono attesi i dehors. Previsti già prima del coronavirus, oggi hanno acquisito ancora più senso anche alla luce degli incentivi proposti da Palafrizzoni per far allargare le attività sulle strade della città ed evitare così assembramenti. In via Tiraboschi non saranno pochi. Sei o sette, dipende dalle conferme e dalla possibile iniziativa dell’ultimo minuto di qualche commerciante.

i.invernizzi
Isaia Invernizzi Giornalista de L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA