Carrara, cala il sipario su Peterzano La mostra non sarà prorogata
La mostra del Peterzano

Carrara, cala il sipario su Peterzano
La mostra non sarà prorogata

La chiusura, come previsto, il 18 maggio proprio nel giorno della fase 2 dei musei: «La realtà ci impedisce di esaudire i nostri desideri».

«Avremmo voluto annunciarvi una proroga per la mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano, ma abbiamo a che fare con una realtà, diversa da tutte le altre vissute a oggi, che ci impedisce di esaudire questo vostro e nostro desiderio»: com’era oggettivamente prevedibile, il 18 maggio, come da programma, calerà definitivamente il sipario sulla sfortunata mostra dell’Accademia Carrara. Certo fa un effetto straniante pensare che i Peterzano, i Tiziano e i Caravaggio, siano sempre stati lì, a luci spente, nella vana attesa di spettatori, per tutta la durata del lockdown, per poi ripartire da Bergamo proprio il giorno che darà inizio alla fase 2 dei musei e dei luoghi della cultura, con tutte le incertezze su tempi e modi con cui potranno tornare ad accogliere i visitatori.

«Davvero impossibile pensare a una proroga, per varie ragioni: l’incertezza delle prossime settimane e l’insostenibilità economica - prosegue laconica la nota della Carrara - Le mancate entrate, dovute alla chiusura della mostra in questo periodo tanto difficile per tutti e, in particolare, per Bergamo, insieme a un extra budget da stanziare in caso di prolungamento (si pensi alla normale amministrazione della gestione di un’esposizione - tra assicurazioni, guardiania, etc - così come alle misure straordinarie da adottare, causa emergenza sanitaria), ci impediscono di avere margine di movimento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA