Contromano per un’emergenza Ma il vigile multa la guardia giurata

Contromano per un’emergenza
Ma il vigile multa la guardia giurata

Chiamata dalla sua centrale operativa per raggiungere un collega a una ditta di San Paolo d’Argon dov’era scattato un’allarme di furto, una guardia giurata della Sorveglianza italiana ha percorso contromano una deserta (causa lockdown) via XX Settembre per fare più alla svelta, ma ha rimediato 83 euro di multa (e 5 punti decurtati) per il tratto contromano e perché senza cintura di sicurezza.

A comminare la sanzione una pattuglia della polizia locale, che ha fermato l’auto dell’istituto di vigilanza appena fuori da via XX Settembre. L’agente non ha voluto sentire ragioni, tanto che la guardia ha dovuto richiamare la centrale e far mandare un’altra pattuglia sull’intervento. Il singolare episodio domenica sera attorno alle 20.

Ora la guardia giurata farà ricorso contro la multa, visto appunto che stava svolgendo il proprio lavoro senza mettere a rischio l’incolumità di nessuno. La guardia sanzionata era partita pochi attimi prima dalla Galleria Mazzoleni, dove aveva affiancato un altro collega nella chiusura serale. Ricevuta dalla centrale la richiesta di intervento a San Paolo d’Argon, per evitare i semafori di piazza Pontida ha imboccato con l’auto di pattuglia dell’istituto di sorveglianza via XX Settembre verso piazza Matteotti, dove la pattuglia della polizia locale l’ha affiancata e fermata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA