Covid, contagi in provincia di Bergamo Incidenza raddoppiata in due settimane

Covid, contagi in provincia di Bergamo
Incidenza raddoppiata in due settimane

In Bergamasca ieri altri 126 nuovi positivi: sopra i 100 da 7 giorni. L’indice ogni 100 mila abitanti era a 62 casi tra il 3 e il 9 febbraio, ora è a 116.

Altri 126 nuovi casi martedì, e fanno 1.281 negli ultimi sette giorni. Da ormai una settimana consecutiva, Bergamo costantemente supera la soglia delle 100 nuove infezioni quotidiane: non accadeva dal periodo 30 novembre-6 dicembre. Brescia, il territorio più sotto stress, non si divincola dalla morsa dei contagi: ieri 506 nuovi casi, praticamente gli stessi del Milanese (+532) benché lì la popolazione sia quasi il triplo.

Nella terra della Leonessa, negli ultimi sette giorni le diagnosi di positività sono state addirittura 4.130, più di un quarto di tutte quelle censite in Lombardia nello stesso periodo (16.520). È questo il dramma di Brescia, che per contiguità s’allarga anche alla Bergamasca. Con una girandola però peculiare di indicatori: l’incidenza dell’epidemia, cioè il «peso» dei nuovi contagi sul totale della popolazione, per il Bresciano nell’ultima settimana ha visto 329 nuovi contagi ogni 100 mila abitanti, il quinto più alto tra tutte le province d’Italia, e contro un dato lombardo di 175 nuovi casi ogni 100 mila abitanti. Bergamo, dove la recrudescenza è certo evidente, mostra in realtà una delle incidenze settimanali più contenute della Lombardia: 116 nuovi casi ogni 100 mila abitanti, dunque sotto il trend regionale, e appena più dei 115 di Lodi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA