Cultura, con il lockdown persi 1,8 milioni La città apre un bando per tenerla in vita
Una donna nel centro di Bergamo deserto durante il lockdown (Foto by Ansa)

Cultura, con il lockdown persi 1,8 milioni
La città apre un bando per tenerla in vita

Bergamo, da Fondazione della Comunità Bergamasca e Comune centomila euro per la promozione di progetti d’innovazione culturale.

«Non siamo qui per soccorrere, vogliamo sollecitare un cambiamento, una risposta al periodo che abbiamo vissuto, qualcosa di originale e inedito, che crei senso di comunità». È chiara l’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti nel lanciare il bando per la promozione di progetti d’innovazione culturale co-progettato (e co-finanziato) per la prima volta insieme a Fondazione della Comunità Bergamasca. A disposizione 100mila euro (al 50% tra i due enti) per organizzazioni non lucrative private operanti in città che proporranno, entro il prossimo 23 ottobre, progetti mai visti prima. «Ci è piaciuta la proposta del Comune sull’innovazione – rimarca Enrico Fusi, vicepresidente della Fondazione -. Siamo sempre stati attenti a sostenere queste iniziative e in particolare nel periodo che stiamo vivendo è importante continuare a farlo. Si parla tanto di welfare di comunità: lavorare sulla cultura è basilare per maturare una coscienza civica. Questo bando ci consente di sviluppare la creatività delle associazioni che caratterizzano il profilo culturale della nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA