Dai vecchi documenti storie d’altri tempi Per entrare in città serviva il passaporto
Il passaporto per Bergamo della signora Giuseppina Cattaneo

Dai vecchi documenti storie d’altri tempi
Per entrare in città serviva il passaporto

Il «passaporto per l’interno» di Giuseppina Cattaneo, classe 1890. La data di rilascio, 14 marzo 1918. L’ha ritrovato la figlia, la signora Angiola Fustinoni, che oggi ha 94 anni e vive in città.

Altro che Brexit. C’è stato un tempo in cui le «frontiere» erano tra comune e comune, tra provincia e capoluogo, e per «entrare» a Bergamo – pur partendo magari da Ponte San Pietro – occorreva munirsi di «passaporto». Accadeva non ai tempi lontanissimi della Serenissima, ma appena poco più di un secolo fa, in piena Prima guerra mondiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA