Di Costanzo tra le vittime in Puglia Il calcio bergamasco è in lutto
Salvatore Di Costanzo nel 2013 quando allenava il Brusaporto

Di Costanzo tra le vittime in Puglia
Il calcio bergamasco è in lutto

C’è purtroppo anche Salvatore Di Costanzo tra i 27 morti del tragico scontro tra i due treni in Puglia. Il figlio Marco ha riconosciuto la salma nella mattinata di mercoledì 13 luglio. Calcio provinciale in lutto.

C’era molta preoccupazione per la sorte del 56enne di Campagnola, agente di commercio e stimato mister nel calcio provinciale (Verdellinese nell’ultima stagione, sarebbe dovuto andare ad allenare il Casazza ) . Di Costanzo doveva essere ad Andria nel primo pomeriggio di ieri per un appuntamento di lavoro: volato di prima mattina da Orio al Serio, era atterrato all’aeroporto Bari, ma dopo un sms agli amici più cari di lui non si era avuta più traccia. Nella serata di ieri il suo nome non era tra quelli delle vittime accertate , ma verso le 22, non avendo avuto comunicazioni di alcun tipo, la moglie e il figlio Marco erano volati direttamente in Puglia per capire la situazione. Stamattina la tristissima notizia.

Di Costanzo era uno dei tecnici più conosciuti del football dilettantistico della nostra provincia: aveva allenato per molti anni un club blasonato come la Stezzanese, ma la sua impresa più grande l’aveva centrata trascinando il Brusaporto a suon di record dalla Promozione all’Eccellenza. Era stato anche all’estero come tecnico dell’Ungheni, seconda divisione moldava , prima di rientrare in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA