Enologia orobica vola in alto Un rosso biologico al «Top dei top»

Enologia orobica vola in alto
Un rosso biologico al «Top dei top»

Secondo i due esperti, il miglior rosso d’Italia da loro assaggiato quest’anno è stato il Bergamasca Cabernet Franc biologico «Vento Fermo» annata 2018 dell’azienda Le Corne di Grumello del Monte, una realtà tra le più importanti della Valcalepio, estesa su una trentina di ettari, il 70% dei quali con impianti rinnovati e totalmente convertita in regime biologico.

I giudici – Paolo Massobrio e Marco Gatti - sono autorevoli, come hanno dimostrato in anni di attività nel settore enogastronomico, quindi non deve sorprendere se per la prima volta, nella storia dei «Top Hundred», i migliori cento vini d’Italia, entra un vino bergamasco e sbaraglia tutti gli altri, meritando il «Top dei top»per i vini rossi.

Secondo i due esperti, il miglior rosso d’Italia da loro assaggiato quest’anno è stato il Bergamasca Cabernet Franc biologico «Vento Fermo» annata 2018 dell’azienda Le Corne di Grumello del Monte, una realtà tra le più importanti della Valcalepio, estesa su una trentina di ettari, il 70% dei quali con impianti rinnovati e totalmente convertita in regime biologico. Il «Vento fermo» ha colore rubino brillante, note di peperone, molto elegante al palato, con un finale tannico e vinoso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA