«Ero medico del 118: ora faccio vivere la “Notte sospesa”»
L’esperienza della «Notte sospesa» in tenda: ora si può vivere anche a San Simone

«Ero medico del 118: ora faccio vivere la “Notte sospesa”»

La svolta a 50 anni di Cristian Salaroli, medico, ha lasciato l’Areu. Con la moglie ha fondato la società «Up Experience». «Prima soccorrevo, ora nuova prospettiva sui monti».

«Perché ho deciso di cambiare vita? Perché per lunghi e impegnativi anni sono intervenuto con l’elisoccorso sulle mie amate montagne per soccorrere persone in difficoltà. Ora, dopo tanta sofferenza, voglio dedicarmi al benessere e anche al divertimento di chi su quelle stesse montagne vuole andare, in tutta sicurezza».

Cristian Salaroli

Cristian Salaroli

© RIPRODUZIONE RISERVATA