Fondi extra ai Comuni più colpiti dal virus In Bergamasca 68 milioni di euro - Mappa
Ai 243 Municipi bergamaschi, fondi «extra» per 68 milioni

Fondi extra ai Comuni più colpiti dal virus
In Bergamasca 68 milioni di euro - Mappa

Per 5 centri orobici in arrivo oltre un milione di euro. Ecco quanto spetta a ciascun comune della provincia.

Hanno gestito l’emergenza in prima linea, perché sono loro la prima frontiera delle istituzioni agli occhi del cittadino. Nel decreto Rilancio, allora, c’è un riconoscimento anche per loro, i Comuni delle terre più flagellate dall’emergenza sanitaria, cioè 200 milioni di euro suddivisi tra cinque province: appunto Bergamo, insieme a Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza . In Bergamasca ne arriverebbero oltre 68 milioni di euro, calcolo a cui si giunge dividendo la somma del «fondo» per il numero dei residenti in quelle aree.

Lo indica infatti l’ultima bozza, quella entrata mercoledì (13 maggio) sera in Consiglio dei ministri, che all’articolo 121 illustra l’istituzione del «Fondo comuni ricadenti nei territori delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza»: «In considerazione della particolare gravità dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che ha interessato i territori delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza – si legge -, è istituito presso il ministero dell’Interno un fondo con una dotazione di 200 milioni di euro per l’anno 2020, in favore dei comuni ricadenti nei territori delle predette province . Con decreto del ministero dell’Interno, da adottarsi entro 10 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, legge è disposto il riparto del contributo di cui al primo periodo sulla base della popolazione residente. I comuni beneficiari devono destinare le risorse di cui al periodo precedente ad interventi di sostegno di carattere economico e sociale connessi con l’emergenza sanitaria da Covid-19».

© RIPRODUZIONE RISERVATA