Genitori malati di Covid, bimbo solo Ma trova la famiglia dal cuore grande

Genitori malati di Covid, bimbo solo
Ma trova la famiglia dal cuore grande

Il racconto del piccolo spaesato che ha incontrato un nucleo familiare sempre aperto all’affido.

«La migliore accoglienza? Il sorriso - scrive Madre Teresa di Calcutta -. La cosa più bella del mondo? L’amore». Non è facile sperimentare questi principi in tempo di pandemia: la paura del contagio può rendere le persone diffidenti, spingerle a costruire muri, più che ad aprire le porte del cuore. A Bergamo, però, epicentro italiano della diffusione del coronavirus, possiamo raccontare una storia diversa, in cui davvero le parole di Papa Francesco «siamo tutti sulla stessa barca» si sono tradotte in mille azioni di solidarietà, spesso realizzate senza grandi clamori. Com’è accaduto nella famiglia di Ferruccio, medico infettivologo in un ospedale della provincia, che vive con sua moglie Maria, maestra in una scuola dell’infanzia e con i figli Tommaso, Sofia, Leonardo e Jacopo in un paese dell’hinterland. Abbiamo cambiato tutti i nomi dei protagonisti di questa storia per tutelare la riservatezza dei minori coinvolti.

Capacità di condivisione

© RIPRODUZIONE RISERVATA