Giornaliero gratis ai bambini vaccinati, Valtorta-Bobbio già a 120mila presenze
Piani di Bobbio nel giorno di apertura della stagione

Giornaliero gratis ai bambini vaccinati, Valtorta-Bobbio già a 120mila presenze

La stazione sciistica: «Il nostro contributo alla campagna sanitaria, la stagione va molto bene». Uno skipass valido tra i 5 e gli 11 anni, da lunedì per un mese. Cinesi ormai clientela fissa.

Una stagione coi «fiocchi», iniziata bene e proseguita altrettanto. Sebbene di fiocchi, quelli veri dal cielo, se ne siano visti pochi. La stazione sciistica di Valtorta-Piani di Bobbio, a poco più di un mese dall’avvio della stagione ha già raggiunto 120 mila prima ingressi. Con una media, durante le festività di Natale e inizio anno, di 5.000 sciatori al giorno. E solo due giornate di chiusura: quella tradizionale di Natale e lo scorso 5 gennaio, causa maltempo. «La stagione va molto bene - dice Massimo Fossati, amministratore di Imprese turistiche barziesi (Itb), la società di gestione di Valtorta-Piani di Bobbio –. Da inizio dicembre abbiamo raggiunto ormai i 120 mila prima ingressi e tanti, veramente tanti sciatori sono saliti anche da Valtorta».

L’ingresso alla stazione dal Lecchese, da Barzio, necessita della cabinovia e quindi dell’uso del Green pass rafforzato. Dalla seggiovia di Ceresola-Valtorta, invece, si sale con la seggiovia quadriposto scoperta e quindi senza obbligo di certificazione verde, ma solo di mascherina, come in tutte le altre stazioni sciistiche. «Tutte le piste sono ampie e in buone condizioni – prosegue Fossati –. Restano chiuse solo le piste dall’Orscellera, la Cedrino e la Ceresola, dove non abbiamo impianti di innevamento programmato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA