«Giovanni era un alpinista esperto» Tradito da una lastra di ghiaccio sull’Alben
Giovanni Senocrate

«Giovanni era un alpinista esperto»
Tradito da una lastra di ghiaccio sull’Alben

Giovanni Senocrate, originario di Gorno, viveva a Cerete: stava scendendo il canale Albi con un amico.Era perfettamente attrezzato, ma il volo è stato fatale. Il dolore del Cai Val del Riso: arrampicava fin da giovanissimo.

Era partito di buon mattino per un’escursione sull’Alben, spartiacque tra la Valle Serina e la Valle Seriana. Era impegnato nella discesa dal canale Albi, sulla parete nord, quando ha perso l’equilibrio su una lastra di ghiaccio ed è scivolato, con un volo di almeno 200 metri.

È morto così Giovanni Senocrate, classe 1964, di Cerete. L’uomo era in compagnia di un 18enne di Parre, amico di famiglia, che si è salvato ed è riuscito a lanciare l’allarme. Il giovane ha chiamato il numero unico di emergenza, attivando così i soccorsi. La centrale Soreu alpina ha allertato le centrali del Soccorso alpino e dei vigili del fuoco, e inviato l’elicottero del 118, decollato da Bergamo. Un equipaggio del Vigili specializzati speleo alpino fluviale (saf) si trovava in Valle Brembana per un’esercitazione ed è stato dirottato in Valle Serina, mentre l’equipaggio dei tecnici del Soccorso alpino, VI delegazione orobica, ha raggiunto la piazzola al Passo di Zambla, pronto a partire per il soccorso da terra. Da Bergamo si è nel frattempo alzato in volo l’elicottero del 118 con a bordo l’equipaggio sanitario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA