Giro di vite sui locali di Bergamo «Tante segnalazioni delle famiglie»

Giro di vite sui locali di Bergamo
«Tante segnalazioni delle famiglie»

Da giugno 50 controlli amministrativi sugli esercizi grazie anche alla maggiore presenza di agenti. Maurizio Auriemma: «Non è una lotta alle discoteche».

«L’attività di attenzione e controllo sul territorio c’è sempre stata, i provvedimenti venivano presi anche prima del mio arrivo. Certo ora c’è una maggiore presenza di forze e un numero maggiore di segnalazioni da parte degli avventori, soprattutto da parte delle famiglie dei ragazzi più giovani». Non è una «crociata» personale contro i locali e le discoteche, spiega il questore Maurizio Auriemma, ma quella che lui non ama definire un «giro di vite» o una «stretta», bensì semplice attività di verifica sul territorio, ha portato gli agenti della Questura a un nuovo giro di controlli nelle notti più o meno brave dei locali bergamaschi, obiettivo la verifica sulla regolarità amministrativa di sette esercizi pubblici della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA