Jacopo e la bellezza dell’imperfezione «Perchè siamo tutti un’opera d’arte»

Jacopo e la bellezza dell’imperfezione
«Perchè siamo tutti un’opera d’arte»

Jacopo Gualtieri e la sua storia. La tenacia di una mamma e l’estro di un ragazzo: «Così la diversità diventa una ricchezza per tutti».

«Simba, lascia che ti dica una cosa che mio padre disse a me. Guarda le stelle. I grandi re del passato ci guardano da quelle stelle. Perciò quando ti senti solo, ricordati che quei re saranno sempre lì per guidarti». Jacopo, 16 anni ad agosto, guarda il cielo a caccia di stelle e si abbraccia, si cinge le spalle da solo, in quel ninnarsi delicato. Poetico. Recita Mufasa, dal cartone Disney del «Re Leone», e quelle parole, in queste ultime settimane, sono state il ponte solido e bellissimo che ha unito ragazzi, sguardi, mondi tra loro diversi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA