La sforbiciata alle «pensioni d’oro» farà risparmiare 11 milioni di euro

La sforbiciata alle «pensioni d’oro»
farà risparmiare 11 milioni di euro

Nella Bergamasca 1.964 pensionati percepiscono assegni mensili superiori a 4.500 euro. La manovra all’esame delle Camere prevede un taglio dell’8%.

Un miliardo in tre anni in tutto il Paese. Quasi 11 milioni di euro all’anno in provincia di Bergamo. È il risparmio per le casse dello Stato ottenuto dal taglio delle pensioni che vengono definite «d’oro», uno dei piatti forti della legge di bilancio approvata dal governo. Il Movimento 5 Stelle, che su questa sforbiciata non ha voluto sentire ragioni leghiste, ha già esultato postando su Instagram la foto della scritta «Pensioni d’oro» tagliata come il quadro di Banksy all’asta da Sotheby’s: «Abbiamo fatto un capolavoro. Via le pensioni d’oro e aumentiamo le minime».

© RIPRODUZIONE RISERVATA