La Val Gandino piange Pasini Imprenditore pioniere della lana
Silvano Pasini

La Val Gandino piange Pasini
Imprenditore pioniere della lana

La Valgandino piange la scomparsa di Silvano Pasini, 92 anni, storico imprenditore nel settore tessile, in particolare quello della lana.

Si è spento nel tardo pomeriggio di mercoledì 28 ottobre, all’ospedale di Seriate, dove era stato ricoverato in seguito a un improvviso malore sopraggiunto lunedì. Classe 1928, era nato e cresciuto a Gandino, dove ha trascorso tutta la sua esistenza dando anima e corpo per il lavoro e la famiglia.

«Già mio nonno – racconta il figlio Claudio – lavorava la lana, ma ero uno spirito più artistico, non molto dedito all’attività industriale. Da qui però è partita la vocazione di mio padre, tant’è che si è anche diplomato perito tessile. Da Gandino, infatti, partiva in bici per andare a scuola a Bergamo, dove ha ottenuto il diploma. Raccontava di anni duri, segnati da fame, guerra e molti sacrifici, ma c’era anche una grande intraprendenza, una voglia di riscatto e di rimboccarsi le maniche. Lui ha certamente cavalcato quest’onda. Piano piano ha iniziato a lavorare la lana, e da lì è iniziata la sua attività imprenditoriale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA