Lago d’Iseo, il virus rallenta nei paesi isolati dal 23 febbraio
Sarnico (Foto by San Marco)

Lago d’Iseo, il virus rallenta
nei paesi isolati dal 23 febbraio

In cinque centri su otto della «cintura» istituita 2 settimane fa nel Basso Sebino la curva inverte la rotta. Ma valori alti a Sarnico, Adrara San Martino e Villongo.

Lago d’Iseo, i Comuni «argine» migliorano. L’arancione scuro, qui, è scattato ben prima che nel resto della provincia. Era il 23 febbraio, ore 18: per otto Comuni del Sebino bergamasco arriva a sorpresa la stretta, voluta da Regione Lombardia per arginare l’avanzata del virus e delle sue varianti dal Bresciano. Ed è ai dati promettenti di questi Comuni, tutti in zona lago d’Iseo, che adesso si guarda con speranza: il loro andamento potrebbe – condizionale d’obbligo – anticipare quel che succederà nel resto della provincia. Eccoli dunque, i dati: su otto Comuni arancione rafforzato dallo scorso 23 febbraio cinque invertono la tendenza nell’arco di due settimane, mettendo un freno alla crescita dei contagi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA