L’appello della Regione ai medici di base: «Promuovete la terza dose tra gli assistiti»
Vaccinazioni (Foto by Ansa)

L’appello della Regione ai medici di base: «Promuovete la terza dose tra gli assistiti»

In una nota, il coordinatore dell’Unità di crisi vaccinale Alberto Zoli ha sollecitato gli operatori più vicini alle categorie interessate affinché svolgano attività di sensibilizzazione.

Serve ingranare la terza. Fuor di metafora: se con le prime e le seconde dosi lo slancio è stato forte, e in sostanza c’è da fare solo l’ultimo pezzo di strada, occorre invece dare un’accelerata sulle terze dosi. A poco più di un mese dalla partenza della nuova tornata di vaccinazioni anti-Covid, aperte dal 20 di settembre per gli immunocompromessi e poi nelle settimane successive per over 80 e operatori sanitari, il sistema sanitario regionale punta ad aumentare questa adesione. I risultati, al momento, non sono infatti alti come per la campagna massiva; in Bergamasca, per esempio, nel primo mese sono state inoculate 9.300 dosi, un numero non troppo alto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA