Lecco-Bergamo: sprint da 40 milioni per i lavori del lotto San Gerolamo
Il cantiere a Chiuso di Lecco in una foto d’archivio:

Lecco-Bergamo: sprint da 40 milioni per i lavori del lotto San Gerolamo

L’ulteriore stanziamento per l’opera è stato inserito nella legge di Bilancio. Obiettivo: completare il cantiere nel 2026 in occasione delle Olimpiadi invernali.

Per la nuova Lecco-Bergamo viene annunciato un finanziamento di ulteriori 40 milioni di euro, in tre anni. Si tratta del progetto del lotto San Gerolamo, che prevede il tratto da Chiuso di Lecco, con l’attraversamento in galleria per 2,4 km, e il superamento dell’abitato di Vercurago e uscita a Calolziocorte in via dei Sassi. La comunicazione è arrivata tramite il coordinatore provinciale della Lega Daniele Butti, che è anche consigliere comunale a Calolziocorte. Questo ha annunciato che la senatrice lecchese Antonella Faggi nella manovra finanziaria, la cosiddetta Legge di Bilancio, in discussione al Senato, è riuscita ad inserire un emendamento in commissione di un ulteriore finanziamento di 40 milioni di euro per la riqualificazione della variante alla 639 che riguarda appunto il lotto San Gerolamo. Il finanziamento prevede il contributo di 5 milioni di euro per l’anno del 2022, 30 milioni di euro per il 2023 e 5 milioni di euro per il 2024.

Nella manovra, riferisce il coordinatore Butti, «è stato anche approvato un odg a firma dei senatori Paolo Arrigoni e Antonella Faggi che impegna il Governo ad individuare le opportune risorse per la realizzazione, da parte dell’Anas, del lotto “Lavello” in Calolziocorte, che completerà la riqualificazione della ex SS 639 nella provincia lecchese». Adesso c’è da sperare che in sede di approvazione della Finanziaria, venga confermato il finanziamento dei 40 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA