Linate chiude 3 mesi, task force a Orio Più vigili e potenziata l’assistenza a terra

Linate chiude 3 mesi, task force a Orio
Più vigili e potenziata l’assistenza a terra

La conseguenza immediata della chiusura di Linate si avrà in un maggior tasso d’occupazione dei voli da Orio diretti in quelle destinazioni raggiungibili da Linate: «Oltre ai voli trasferiti e ai potenziamenti di frequenze. È previsto un ulteriore incremento del coefficiente medio di riempimento dei voli» spiegano da Sacbo. Il cosiddetto «load factor», che già adesso è vicino al 90% come media di scalo.

Linate chiude per tre mesi e Orio si prepara ad un agosto bollente. Dal punto di vista del traffico passeggeri, il solo spostamento di voli dallo scalo cittadino milanese a quello bergamasco è limitato ai 4 giornalieri di Alitalia da e per Roma e ai 3 di Blue Panorama per Reggio Calabria. Nulla di eclatante né in grado di alterare gli equilibri di uno scalo dove girano 40 mila passeggeri al giorno.

d.nikpalj
Dino Nikpalj

Curioso di tutto ed esperto di niente. Classe 1968 (ohibò…), maturità tecnica e studi in Giurisprudenza, lavora a L’Eco di Bergamo dal novembre 1997. Vicecaporedattore dal 2014, è stato inviato e per tre anni ha guidato la redazione web. Scrive di cronaca, politica, trasporti e Atalanta, della quale è tifosissimo. Ha da sempre una passionaccia per il calcio inglese in tutte le sue forme e categorie, una spiccata simpatia per il Manchester City e una fornitissima biblioteca, anche di storie di calcio. Che prova a raccontare su Corner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA